premiooca.jpg
A+ A A-

Articoli

Sarmeola - Abbiamo dato un'altro sorriso agli ospiti dell'Istituto

  • Categoria: Generale
  • Visite: 118

Sarmeola

Da qualche anno è diventato un appuntamento irrinunciabile. La visita agli ospiti dell'Istitutoi Opera Sant'Antonio, a Sarmeola. Con gli amici della Allpini Veneto Team ci siamo stati anche quest'anno, alla fine dell'estate, per regalare un sorriso, ancora una volta, agli sfortunati ospiti dell'Istituto padovano, chiamato anche il Piccolo Cottolengo.

 <

Live Event 2015 la nostra festa di Natale

  • Categoria: Generale
  • Visite: 123

Vedelago

 

L'8 dicembre, per noi, è sempre un appuntamento speciale. Un momento, che abbiamo chiamato "Live Event 2015", in cui ci si ritroiva per farci gli auguri per il Natale e le sue  feste. Purtroppo in questa occasione, la data è diventata un ponte per qualche giorno di vacanza. Per questo qualcuno non è potuto essere  con noi; cio nonostante eravamo circa una sessantina per la festa nella nostra sede dell'Hotel Ristorante Antica Postumia. Colleghi e famigliari, amici, chi ci da una mano in qualche modo, alcuni dei nostri "amici" (li vedete sulla colonnina di destra) che sostengono il lavoro che oramai ci vede impegnati di ben 15 anni, un po' su tutti i fronti, non solo nelle manifestazioni calcistiche. Anche quest'anno ospiti speciali. Il sindaco di Vedelago Cristina Andretta accompagnata dal Presidente del Consiglio Comunale Attilio Girardi; il presidente del Lions Club Vedelago Palladium, Mario Frasson, al quale abbiamo chiesto di unire le forze per riuscire ad organizzare eventi importanti per obiettivi sempre più significativi.

Ovviamente c'è stato l'ok. Presente e oramai arruolato e associato a noi, Antonio Confortin, per 28 anni, presidente della Pro Loco di Vedelago. La sua esperienza maturata in tanti anni, le sue conoscenze, i suoi contattti saranno preziosi per noi e per le nostre attività. Nom posso non citare la padrona di casa, la signora Anna Pivato, titolare del locale; per noi ha sempre un occhio particolare. Una bella festa, con alla fine l'ultima novità. Ci siamo dati una divisa, la tessera, la vetrofania per le auto che ci distingue..ora anche le spillette da apporre sull'occhiello della giacca. Una chicca molto bella, che è stata una sorpresa per tutti.

Buon Natale e Buone Feste   Presidnete Cav. Giorgio Volpato<

La RAI dedica un servizio a Gilberto Padovan

  • Categoria: Generale
  • Visite: 119

Sabato, 12 dicembre 2015, la RAI ha messo in onda, nella rubrica “Tg2 Storie”, un racconto sull'attività artistica dell'editore vicentino Gilberto Padovan ( socio di Stampa Veneta Insieme). Si è parlato principalmente della progettazione e realizzazione del grande panorama di Venezia e della sua laguna, un 'opera che si estende per circa undici metri di lunghezza e che rappresenta il disegno a stampa più esteso mai eseguito prima d'ora, superando, di circa quattro volte, la dimensione, per lunghezza, della” Venetie MD” che Jacopo de' Barbari realizzò agli inizi del XVI secolo, considerata, almeno fino a questa, come il maggiore capolavoro della cartografia veneziana.

Un' attività editoriale, quella di Gilberto Padovan, intrisa di ricerca, con produzioni storico-artistiche mai scontate, nel costante studio dei materiali e delle lavorazioni più peculiari per un risultato di alta qualità, riscontrabili sempre nelle sue edizioni rivolte ad un pubblico amante del Bello. Una conoscenza professionale ed estetica che si intrecciano nel racconto della vita. Edizioni di nicchia che nascono dal desiderio di respirare l'acre odore dell'inchiostro, sentendo scorrere il rullo appiccicoso sulla matrice, nel desiderio di una rappresentazione scenica, emotiva, che si trasforma e traduce in immagine sulla carta.

Alcune delle sue opere si trovano già negli archivi di importanti musei europei. Per esempio, ad arricchire il catalogo culturale Veneto, basti ricordare la produzione della Collezione delle trentasei vedute di Vicenza, della Collezione delle diciannove vedute di Bassano del Grappa e quella delle sette città venete, capoluogo di provincia.

GUARDA IL SERVIZIO TELEVISIVO "Rai 2 Storie"

<

Premio Penna D'Oca 2016

  • Categoria: Generale
  • Visite: 185

Egregi Colleghi, come da qualche anno a questa parte, Stampa Veneta Insieme aderisce alla inziativa di Assostampa Padova presieduta dal nostro Antonino Padovese. Questo è il bando di concorso. Lo pubblichiamo per consentire a chi rientrasse nelle norme espresse nel bando, di potervi partecipare. Buon Lavoro. Pres. Cav. Giorgio Volpato

PREMIO PENNA D'OCA 2015

"Padova e provincia: un anno di cronaca"



PADOVA, 26 novembre 2015 – E’ dedicato al tema “Padova e provincia, un anno di cronaca” il premio “Penna d’oca” per il 2015. Promosso dall’Associazione Stampa Padovana, il riconoscimento vuole sottolineare il ruolo e la funzione che il cronista svolge nel lavoro quotidiano a contatto con i cittadini, evidenziando coloro che si sono particolarmente distinti per impegno sociale, professionale e umano.

Al premio possono concorrere i giornalisti che abbiano pubblicato o che pubblichino entro il 31 dicembre 2015 articoli, servizi e inchieste che rientrino nel tema “Padova e provincia, un anno di cronaca
”. Il premio, che anche quest’anno gode del patrocinio dell’Ordine dei giornalisti del Veneto, è riservato ai giornalisti pubblicisti e professionisti e ai praticanti.

Il premio per l’edizione 2014 è andato ad Alessandro Macciò del Corriere del Veneto, per il 2013 a Riccardo Bastianello (Corriere del Veneto), per l’edizione 2012 alla vicentina Chiara Spadaro di Altreconomia, per il 2011 a Renato Malaman (Mattino) e Alberto Gottardo (padova24ore.it), per il 2010 al bellunese Marco Dalla Dea (Liberetà) e alla vicentina Alessandra Viero (Tg4).

Gli articoli, inchieste e servizi devono essere inviati entro il 31 gennaio 2015 via mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Le candidature possono essere presentate anche da direttori di testata, capocronisti, comitati di redazione, organismi sindacali e professionali, singoli giornalisti e associazioni anche non giornalistiche. Il bando di concorso può essere consultato integralmente qui.
<

Hope for Foootball

  • Categoria: Generale
  • Visite: 239

Nogarole Rocca

Devo dire  che quello che si è concretizzato venerdì 27 novembre ci riempie di grande gioia. Tutti ricorderete la nostra visita un paio di anni fa alla Cantina La Montina in Franciacorta. E la che abbiamo conosciuto il Dott. Stefano Piciulin, fondatore della Associazione HOPE FOR FOOTBALL, a Vilnius in Lituania. Ci ha chiesto di dargli una mano per aiutare in qualche modo l'Istituto di bambini disagiati recuperati anche dalla strada che lui, con ex giocatori della nazionale Lituana che hanno giocato anche in Italia Stankevicius per esempio, ha fondato. Quale miglior modo se non quello di inviare in Lituania del materiale sportivo, quello che in realtà il Dott. Piciulin ci aveva chiesto.

C'è voluto un po' di tempo, ma ce l'abbiamo fatta, grazie a Lotto Sport che ha dato concretezza alla nostra richiesta. Venerdì sono partiti per Vilnius due colli della LottoSport, con mete da gioco e quant'altro. Abbaimo avuto qualche problema per portare il materiale a Nogarole Rocca, punto di partenza del corriere. Ci ha pensato il nostro Giorgio Marin, al quale va il mio personale granddissimo GRAZIE, per aver provveduto a portare il materiale a destinazione a Nogarole Rocca. Per noi ribadisco, davvero una granded gionata.

Nella foto Giorgio Marin nella sede del corriere che venerdì è partito per Vilnius.

<

Pederobba - Il Puzzle della vita edizione 2015

  • Categoria: Generale
  • Visite: 212

Pederobba. 

Oramai è una piacevole tradizione nell'ambito delle manifestazioni programmate per il mese della Mostra Mercato dei Marroni del Monfenera, giunta alla 41^ edizione. Manifestazione per raccogliere fondi per l'Associazione Il Puzzle della Vita, sede inaugurata nel novembre del 2013 a Cavaso del Tomba. Una realtà realizzata dal nostro compianto Roberto Michielon e i suoi collaboratori. Triangolare di calcio come sempre, con gli amici della Alpni Veneto Team, noi di Stampa Veneta Insieme e la rappresentativa degli amministratori e vecchie glorie locali. Una bella festa grazie anche alla bellissima giornata di sole, svolta nel campetto adiacente alla zona della Mostra Mercato, con un bel contorno di molti bambini con i loro genitori e tanta altra gente. Alla fine, la festa sotto il grande capannone della festa, tra un mare di gente, una bella comunità, con la direzione del nostro Giovanni Negro. Giorgio Volpato.

 

<

Calcio benefico per donare un sorriso

  • Categoria: Generale
  • Visite: 220

 CALCIO SOLIDALE “OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE” PADOVA.

E' solida e continua la collaborazione con gli amici della Alpini VenetoTeam,  e Mario Zorzetto. Non potevamo mancare a Sarmeola, al Piccolo Cottolengo, per regalare un sorriso agli oltre 600 ospiti dell'istituto. Un po' di calcio in palestra. Due tempi controllati da Mario Zorzetto in veste di arbitro, per una partita ricca di gol tra le due squadre, quella presentata da suor Paola e quella mista alpini e noi di SVI. 15 a 11 il conteggio finale, in evidenza i marcatori Gianmaria Simioni che ha aperto le segnature, poi bene Dario De Pandis, Pesce Stefano, Lino Rubini, Riccardo Pettenazzo, Massimo Zin; a raffica procedevano i locali con capitan Luigi, Dino, e Gianfranco e per i pazienti in maglia gialla, grande la soddisfazione di suor Paola che si è assicurata la bella coppa . 

Lino Rubini

<

Caorle Italia - Polonia

  • Categoria: Generale
  • Visite: 230

 Caorle.

SVI con Giorgio Volpato e Giovanni Negro, speakers ufficiali della partita Italia – Polonia Under 20 nell’ambito del Torneo delle Quattro Nazioni. Con noi anche Luciano Savian, ex giocatore di Pisa e Palermo, componente della nostra squadra e organizzatore dell’evento, come un anno fa in occasione di Italia – Inghilterra Under 19. In tribuna il neo Presidente del Parma Calcio dopo il terremoto e il fallimento, della società Nevio Scala.

<

Il Sorriso di Carolina

  • Categoria: Generale
  • Visite: 239

 BELFIORE DI PRAMAGGIORE

Sapori ed Emozioni della Nostra Terra – IX Edizione di Cena Sotto Le Stelle. Serata benefica alla Cantina Borgo Stajnbech dedicata al “Sorriso di Carolina Villa” una giovane ragazzina vittima della leucemia. Ricavato devoluto per l’acquisto di un macchinario per il Reparto di Oncoematolologia Pedriatica di Padova e all’associiazione ADS rete di Solidarietà di Portogruaro. In nove edizioni di questa iniziativa, sono stati raccolti circa 80 mila €uro. Da un paio di edizioni siamo invitati e coinvolti a testimoniare la solidarietà di Stampa Veneta Insieme, in tutte le occasioni di particolare necessità, come ovviamente questa. Giorgio Volpato

<

Un Gol por la vida

  • Categoria: Generale
  • Visite: 217

 S. Donà di Piave: Testimonial all’evento UN GOL POR LA VIDA, Nazionale Cantanti Vs Giornalisti. Presenti tra gli altri il Campione mondiale e olimpico Javier Sanabria Sotomajor.Manifestazione in favore di MediciCuba per l’acquisto di farmaci oncologici per i bambini. Parte dell’incasso devoluto alle famiglie venete colpite dal tornado. Incasso poco meno di 14 mila €uro. Il progetto ènato da una iniziativa dell'associazione culturale "Teatro dei Pazzi" di S. San Donà di Piave, che sta portnado in piazze e teatri, lo spettacolo "Revolucion", incentrato sulla vita di Ginio Donè WEl italiano del Granma", unico intaliano ed europeo ad aver partecipato alla Rivoluzione Cubana a fianco di Fidel Castroi eChe Guevara. Obiettivo: la raccolta di fondi a favore di mediCuba-Europa, per comprare farmaci oncologici per i bambini che Cuba non poteva acquistrare a causa del blocco americano.Sotomajor per chi non lo ricordasse, olte che plurimedagliato a Olipiadi e Campionai  ondiali, è l'atleta che a Salamanca nel 1993, stabilì il record mondiale di slato in alto con 2 metri e 45 cm. Sotto il cantante Moreno della Nic, capo della squadra dei Bianchi ad Amici, contro quella degli azzurri di Miguel Bosè.

<

Ad Abano Terme il primo Hotel Medical del Veneto

  • Categoria: Generale
  • Visite: 224

Stampa Veneta Insieme vicina al turismo-medicale

 

Finalmente anche il Veneto ha una struttua di accoglienza, diversa  dalle altre, per tutte le disabità motorie. Non si tratta della solita clinica specializzata,  ma dell'Hotel Ermitage Bel Air, di Abano Terme, che è diventato Medical Hotel. Tutto ciò grazie alla lungimiranza imprenditoriale di Marco Maggia e della sua famiglia. Un albergo storico nel quale è stata elaborata una  nuova forma di vacanza termale, offrendo all'ospite quello che, per molti anni, è stato un anello mancante del sistema sanitario e turistico, capace di coniugare l'esigenza di un pieno recupero, dopo traumi e interventi chirurgici (sia nell'ambito ortopedico che in quello neurologico), con quella di godere di un rintemprante e benefico soggiorno nel bacino termale più grande d'Europa, noto e sfruttato fin dai tempi dei Romani.

Questo complesso, grazie alla  nuova impostazione, rivoluziona la filosofia del "ghetto" che ha sempre separato la medicina dalle terme, il turismo dalla salute, gli anziani dai giovani, gli ammalati dai sani. L''Ermitage Bel Air Medical Hotel”, in parte e dove è possiblile, si sostituisce l'ospedale. Il luogo della prevenzione e della riabilitazione coincidono con il luogo della cura e quello della vacanza, sovrapponendosi armonicamente.

La struttura è convenzionata direttamente con le principali assicurazioni sanitarie italiane, in regime esclusivamente privatistico.

Da sottolineare il progetto, denominato “Il sogno di Eleonora”,  in collaborazione con l'Hospice Pediatrico di Padova, dedicato ai bambini e ai ragazzi affetti da gravi patologie invalidanti, voluto dalla famigli Maggia, che garantisce ai piccoli pazienti  e alle loro famiglie programmi riabilitativi intensivi e residenziali a titolo completamente gratuito.

Gilberto Padovan<

Arena di Verona: Il Barbiere di Siviglia

  • Categoria: Generale
  • Visite: 216

E' quasi l'alba. In una piazza di Siviglia un giovane aristocratico, il conte d'Almaviva, organizza una serenata per una ragazza incontrata qualche tempo prima... ecco come inizia il melodramma buffo “Il Barbiere di Siviglia” nell'anfiteatro più suggestivo al mondo, l'Arena di Verona. Si accendono le luci e si intonano le prime note che Gioachino Rossini compose per narrare questa storia.

 Due atti, tutti a fiato sospeso, cantati da attori che si muovevano in una giocosa scenografia che somigliava a un giardino incantato, con siepi mosse a labirinto e delle gigantesche rose rosse, simbolo dell'amore, ed enormi fiabesche farfalle. Un'immagine d'insieme classica e scherzosa. Cantanti-attori, ballerini e coro, leggiadri e piroettanti nell'insieme e di ammirevole  bravura. Rosina, il soprano Hulkar Sabirova, con la sua voce pulita, ha acceso l'entusiasmo del pubblico dell' l'Arena. Tutto questo in una calda serata di luna piena, a fine agosto.

Hugo de Ana e Leda Lojodice, con grande perfezione, hanno tessuto questo spettacolo nei variopinti giochi di costumi, sotto la direzione del maestro Giacomo Sagripanti.

… Quando il tutore rientra con i gendarmi, per far arrestare gli intrusi, il gioco è ormai fatto. Il conte svela la sua identità e il suo rango. Invita Don Bortolo a non provocare oltre il suo sdegno e, alla fine, lo tranquilizza rinunciando alla dote della ragazza. Il vecchio si rassegna, mentre tutti gli altri augurano agli sposi amore eterno. E, mentre la scena così si concludeva, attori e pubblico, fusi in un'unica passione, guardavano nel cielo salire in verticale un chiarore di scoppiettanti fuochi d'artificio.

L'opera sarà replicata il 4 settembre.

Gilberto Padovan

<

Julia Dobrovolskaja a Tonezza del Cimone

  • Categoria: Generale
  • Visite: 224
Stampa Veneta Insieme e la Storia.
 
In un caldo pomeriggio estivo, nell'ombroso giardino della Biblioteca Civica di Tonezza del Cimone, si è tenuto un insolito quanto interessante  incontro, previsto dal Calendario Culturale del Comune, con la scrittrice e traduttrice russa Julia Dobrovolskaja, che  da molti anni trascorre le sue vacanze in quei luoghi di Fogazzariana memoria.
Per l'occasione sono stati donati alla Bibloteca Civica due suoi libri, ossia una raccolta di duecento lettere, scritte da Lev Razgon a Julia, e il volume “Post Scriptum. Memorie o quasi”. 
 
Julia Dobrovolskaja, nata il 25 agosto del 1917, a Niznij Novgorod, in Russia,  ha ripercorso, con lucida precisione,  le tappe della sua vita, descrivendo il duro regime comunista che, fino a pochi anni fa, opprimeva qualsiasi individuo abitasse quella terra. Mandata dal governo sovietico in Spagna, in qualità di interprete per i militari russi durante la Guerra Civile, ha raccontato della sua successiva  reclusione alla Lubianca e nei campi di lavoro perché, secondo l'accusa,  “era nelle condizioni di poter ledere al regime”; ha parlato del suo primo lavoro di lettrice di giornali esteri per la Tass (agenzia di stampa ufficiale sovietica),  della sua famiglia e di tutti gli amici intellettuali che, in quel periodo, vennero incarcerati o spediti in Siberia. Una storia intensa di drammaticità, ma anche di esperienze umane e culturali uniche e, poi, finalmente, la possibilità, con vari stratagemmi, di poter espatriare. 
Diventata una della maggiori interpreti russe, già sotto il regime, ha tradotto quasi tutti i più grandi scrittori italiani moderni e contemporanei (molti dei quali conosciuti personalmente), instaurando rapporti di profonda amicizia e di collaborazione letteraria.
Ha anche pubblicato, per la  Hoepli, il primo vero dizionario Russo-Italiano e Italiano- Russo tuttora in uso nelle Università di Milano e Venezia, dove ha insegnato per molti anni dopo il suo arrivo in Italia.
Un lungo racconto, spesso avvolto da una sottile ironia,  moderato dal sindaco di Tonezza Diego Dalla Via. 
 
Gilberto Padovan