festaussiveneto.jpg
A+ A A-
  • Scritto da Volpato Giorgio
  • Categoria: Generale
  • Visite: 207

Cornedo Vicentino

Dopo la diretta televisiva Rai del 14 febbraio dedicata ad una chiesetta del centro vicentino guidato dal sindaco e nosto socio, Martino Montagna, ci siamo congratulati con lui con qeusto messaggio:

A nome del Consiglio direttivo di Stampa Veneta Insieme, dei soci, del Presidente Giorgio Volpatro e mio personale, mi congratulo con te, in qualità di sondaco di Cornedo Vicentino, per la bellissi9ma diretta televisiva Rai di domencia 14 febbraio in cui è stata fatta vedere la bellissima chiesetta di una frrazione del tuo Comune, piena di affreschi di una certa importanza; e successivamente una Santa Messa dalla parrocchiale di Cornedo.

Proporrò al consiglio di SVI, di organizzare una gita turisdtico-culturale, per meglio conoscere la località. Bravo il nostro sindaco!..

Complimenti. Cordialmente Giancal.o Murer Vice Presiente Stampa Veneta Insieme..

 

A stretto giro di posta Martino Montagna ha risposto prontamente così:

.."Caro Giancarlo, in effettio sono orgoglioso del mio territorio e domenica 14 febbraio è stata una grande giornata per tutti noi.

Ti ringrazio per i complimenti e l'idea non è male: potremmo organizzare una giornata turisitca cornedese condita anche da una partita di calcio a scoipo benefico, del tipo: visita al mattino, pranzo sportivo e partita al pomeriggio....o viceversa...Resto a disposizione.

  • Scritto da Volpato Giorgio
  • Categoria: Generale
  • Visite: 182

Il corso deontologico nella Casa di Reclusione di via Due Palazzi di Padova

Più che un corso è stato un seminario, organizzato e coordinato da Ornella Favero, direttore responsabile di Ristretti Orizzonti, un periodico di informazione e cultura che viene realizzato all'inerno dalla casa di pena. "La giustizia dell'incontro",

Questo il titolo del corso, incentrato sull'idea di giustizia che c'è dietro a tanta linformazione: la cattiveria. Cinque ore, con una pausa internedia, nel corso delle quali sono stati sviluppati argomenti come "La matassa delle paure e le responsbailità dell'informazioine", "Il carcere dell'incontro e del confronto", "La pena che fa incontrare il reo e la comunità".

 

Argomenti sviuppati, con grandissimo interesse dei 120 giornalisit presenti nell'auditorium della casa di reclusione, da Glauco Giostra, Ordinario di Procedurta Penale presso la Facoltà di Gurisprudenza dell'Università "La Sapienza" di Roma, già Coordinatore Scientifico Nazionale dsel progranmma di ricerca "Processo penale e informazione, attualmente coordinatore del Comitato Scientifico degli Stati Generali dell'esecuzione della pena. Lucia Castellano, ex direttrice della Casa di reclusione di Bollate (Milano) Consigliere di Regione Lombardia, menbro del Tavolo 17 degli Stati Generali - Processo di reinserimento e presa in carico territoriale. Francesco Cascini, magistrato, già Vice Capo di Gabinetto del Ministreo della Giustizia e Vice Capo del Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria, oggi Capo del nuovo Dipartimento della Giustizia Minorile e di Comunità.

Il Libro dell'incontro

Negli ultimi anni, lontano dai riflettori mediatici, vittime e responsbaili delkla lotta armata degli anni settangta, hanno cercato di ricomporre la ferita aperta in quegli anni. Ne è nato il libro citato nel titolo, curato da tre mediatori. Guido Bertagna, Adolfo Ceretti e Claudia Mazzucato. Un'opera chew da la possibilità di opakare di giustizia, da far capire che l'odio nonf a spar bene nesuno, nemmeno le vittime, come ha affermata Giorgio Bazzega, figlio del Maresciallo Sergio Bazzega, ucciso dall'allora giovanissimo Walter Allasia. Questo momneto ha visto una di fronte all'altra Grazia Grena ex appartenenet alla lota armata, e Agnese Moro, figlia dello statista Aldo Moro ucciso dalle Brigate Rosse nel 1978.

Poi il capitolo: L'incontro impossibile" con il dialogo con l'ex Minsitro della Giustizia ed ex presidente della Corte Costituzionale Giovanni Maria Flik che ha avuto modo di dire "personalmente contrario ad abolire l'ergastolo", ma che oggi ha cambiato idea dopo l'incontro e il rtacconto degli ergastolani usciti dal 41 bis e dell'Alta Sicurezza, che hanno partecipato ai lavori con le loro testimonianze e i redattori detenuti di Ristretti Orizzonti.

Per noi di SVI presenti, Giancarlo Murer, Marco Murer, Martino Montagna e Giorgio Volpato, un'esperienza unica, importante sotto il profilo professionale

  • Scritto da Volpato Giorgio
  • Categoria: Generale
  • Visite: 183

Premio Massimiliano Goattin per giovani giornalisti

Scadenza 1 marzo 2016

 

L'Ordine dei Giornalisti del Veneto, su iniziativa della famiglia Goattin, bandisce la nona edizione del Premio per giovani giornalisti in ricordo di Massimiliano Goattin, giornalista veneziano scomparso a soli 25 anni mentre era avviato con passione a una promettente attività giornalistica ed editoriale.

 

Ispirandosi al suo esempio, il premio del valore complessivo di 2.500 (duemilacinquecento) euro è stato concepito per favorire la nascita di nuovi progetti di carattere giornalistico ed editoriale (es. pubblicazioni, reportage, libri multimediali, applicazioni ecc...) da realizzare singolarmente o in gruppo.

 

Come nelle precedenti edizioni, il premio è riservato ai giornalisti iscritti all'Ordine del Veneto che al 18 marzo 2016, data stabilita per l'annuale assemblea degli iscritti, non abbiano ancora compiuto 35 anni. I progetti, che dovranno essere realizzati nell'arco di 12 mesi dall’avvenuta assegnazione, saranno selezionati da un’apposita Commissione.

 

Per partecipare è necessario visionare il bando e compilare il modulo di domanda scaricabile dal sito o disponibile nella sede dell'Ordine dei Giornalisti del Veneto. Le domande, complete di curriculum vitae, scheda progetto e piano di spesa, dovranno pervenire entro martedì 1 marzo 2016 via posta elettronica certificata all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il progetto vincitore o i progetti vincitori saranno presentati nella sede dell'Ordine dei giornalisti a Venezia nel corso dell'assemblea annuale degli iscritti che si terrà venerdì 18 marzo 2016.

  • Scritto da Volpato Giorgio
  • Categoria: Generale
  • Visite: 215

Scadenza 1 marzo 2016 L'Ordine dei Giornalisti del Veneto, su iniziativa della famiglia Goattin, bandisce la nona edizione del Premio per giovani giornalisti in ricordo di Massimiliano Goattin, giornalista veneziano scomparso a soli 25 anni mentre era av

RIELETTA PRESIDENTE DEI GIORNALISTI ITALIANI DI TURISMO

Il GIST, Gruppo Italiano Stampa Turistica è il più storico, prestigioso e rappresentativo gruppo di giornalisti italiani specializzati nel settore del turismo.

 


Sabrina Talarico è stata rieletta per acclamazione Presidente del GIST, Gruppo Italiano Stampa Turistica, per il biennio 2016-2018. L’elezione si è svolta il giorno 11 febbraio 2016 nel corso della BIT, Borsa Internazionale del Turismo di Milano.

Il GIST, Gruppo Italiano Stampa Turistica, è il più storico, prestigioso e rappresentativo gruppo italiano di giornalisti specializzati nel settore del turismo che, per tipo di attività svolta, esperienza, professionalità e applicazione della deontologia, ha ottenuto un importante riconoscimento: quello della Federazione Nazionale della Stampa Italiana.

Sabrina Talarico, giornalista professionista, è da oltre 20 anni viaggiatrice per lavoro e per passione.
Da nove anni dirige la rivista online www.ilviaggiatore-magazine.it e collabora con il quotidiano "Il Giornale".

 

Dopo aver iniziato la propria carriera giornalistica a “Il Mattino di Padova” in qualità di corrispondente, ha proseguito come collaboratore de “Il Giornale” e “Il Gazzettino”, per poi maturare un’esperienza specifica nelle più importanti testate di settore: Gente Viaggi, Tuttoturismo, Qui Touring, Aqua, Suite Benessere. E’ coautore di guide turistiche del Touring Editore e di libri di viaggi della Rizzoli Rcs Libri.
E’ inoltre titolare di un'agenzia di uffici stampa che lavora sia sul territorio italiano che all'estero.

Oltre al Presidente Sabrina Talarico, sono stati eletti nel Consiglio Direttivo GIST: Aldo Bolognini Cobianchi (caporedattore MF), Paolo Crespi (freelance), Graziella Leporati (direttore www.viaggilife.it), Ada Mascheroni (consigliere Touring Club Editore), Roberto Miliacca (caporedattore Italia Oggi), Claudio Pina (corrispondente Reader’s Digest), Elena Pizzetti (freelance), Luciana Francesca Rebonato (freelance), Edoardo Stucchi (freelance).
Sono stati eletti inoltre il delegato e vicedelegato del gruppo GIST della Lombardia: Gaetano Belloni (freelance) e Alessandra Gesuelli (freelance).

Il Consiglio Direttivo dovrà essere completato con tre rappresentati dei gruppi regionali, che saranno eletti a breve.

Al GIST aderiscono oltre 250 tra i più importanti giornalisti italiani che si occupano di turismo, sia su carta stampata che in internet che nei new media.

 

  • Scritto da Administrator
  • Categoria: Generale
  • Visite: 250

Dakar

Dakar ...

 

This text will be replaced
  • Scritto da Volpato Giorgio
  • Categoria: Generale
  • Visite: 253

Premio penna d'Oca 2016

PREMIO PENNA D'OCA 2015
"Padova e provincia: un anno di cronaca"




PADOVA, 21 Gennaio 2016 – E’ dedicato al tema “Padova e provincia, un anno di cronaca” il premio “Penna d’oca” per il 2015. Promosso dall’Associazione Stampa Padovana, il riconoscimento vuole sottolineare il ruolo e la funzione che il cronista svolge nel lavoro quotidiano a contatto con i cittadini, evidenziando coloro che si sono particolarmente distinti per impegno sociale, professionale e umano.

Al premio possono concorrere i giornalisti che abbiano pubblicato o che pubblichino entro il 31 dicembre 2015 articoli, servizi e inchieste che rientrino nel tema “Padova e provincia, un anno di cronaca
”. Il premio, che anche quest’anno gode del patrocinio dell’Ordine dei giornalisti del Veneto, è riservato ai giornalisti pubblicisti e professionisti e ai praticanti.



Il premio per l’edizione 2014 è andato ad Alessandro Macciò del Corriere del Veneto, per il 2013 a Riccardo Bastianello (Corriere del Veneto), per l’edizione 2012 alla vicentina Chiara Spadaro di Altreconomia, per il 2011 a Renato Malaman (Mattino) e Alberto Gottardo (padova24ore.it), per il 2010 al bellunese Marco Dalla Dea (Liberetà) e alla vicentina Alessandra Viero (Tg4).

Gli articoli, inchieste e servizi devono essere inviati entro il 31 gennaio 2015 via mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Le candidature possono essere presentate anche da direttori di testata, capocronisti, comitati di redazione, organismi sindacali e professionali, singoli giornalisti e associazioni anche non giornalistiche. Il bando di concorso può essere consultato integralmente qui.

  • Scritto da Volpato Giorgio
  • Categoria: Generale
  • Visite: 280

ETIOPIA - GEMBEBA IL NUOVO PROGETTO

Gembeba - Etiopia E' il nuovo progetto dei genitori "coraggio", Mario Zorzetto ed Elena Pizzighello. Un nuovo miracolo al quale noi di Stampa Veneta Insieme, come da una quiindicina d'anni a questa parte, cercheremo da realizzare dando il nostro aiuto ai nostri amici di Piombino dese. Oggi siamo in grado di presentare il disergno del plastico. I lavori dovrebbero iniziare all'inizio di aprile. La Fondazione Butterfly di Milano, della quale Elena è il Vice Presidente. Per completare l'opera, servono poco più di 40 mila €uro. Oltre la metà sono già disponinìbili. Per cui passiamo parola e divulghiamo il messaggio, per cercare altri contributi, altri aiuti da chi vorrà dare una mano ad Elena, a Mario, a noi. Giorgio Volpato